Vacanze sicure controlli polizia polstrada

Operazione Vacanze Sicure, al via i controlli della polizia di stato.

Vacanze Sicure, l’iniziativa di Polstrada e Pneumatici sotto controllo per sensibilizzare gli automobilisti sull’importanza del pneumatico per la sicurezza stradale è ai nastri di partenza.

// Guida al codice della strada  
Contatto rapido: 392 054 0029     
L’edizione numero 14 vedrà coinvolte l’Emilia Romagna, la Sicilia, la Calabria, il Trentino Alto Adige, la Sardegna e la Puglia.

A rotazione ogni anno alcuni Compartimenti vengono coinvolti in questo progetto che vede una prima parte di attività formativa specifica in aula e poi una seconda parte, su strada per i controlli.

I controlli su vettura previsti dal 20 aprile al 5 giugno sono oltre 10.000 e si concentreranno principalmente nelle regioni oggetto del progetto Vacanze Sicure di quest’anno. Al termine i dati verranno raccolti e analizzati secondo il consolidato modello del Politecnico di Torino e i risultati verranno illustrati a luglio in occasione di una conferenza stampa che ancora una volta avrà lo scopo di sensibilizzare gli automobilisti sul tema.

Ogni regione è stata già indagata, anche più volte, nel corso di questi anni e ormai il
numero dei controlli totali su tutto il territorio supera i 150.000.

Le infrazioni più comuni statisticamente nel corso degli anni sono le gomme lisce,
danneggiate, non rispondenti alla carta di circolazione o non omologate. L’iniziativa ha portato risultati molto positivi sia ai fini dell’informazione e sensibilizzazione, sia ai fini della riduzione delle infrazioni: si è infatti riscontrato che a distanza di tempo, in genere le infrazioni sono diminuite dove sono stati fatti i controlli negli anni precedenti.
Con un parco auto sempre più vecchio, il 50% ha più di 10 anni, la manutenzione dell’auto assume un ruolo fondamentale per la sicurezza stradale.

Il concetto di scarsa manutenzione s’intende non solo riferito al veicolo, ma anche più in
generale alla rete infrastrutturale e alle strade. Infatti sempre più sulle strade troviamo
gomme con ernie, tagli e bozze dovute a buche.

Il pneumatico è l’unico punto di contatto tra il veicolo e il suolo; su una superficie grande
come quella di una cartolina si scaricano tutte le forze direzionali, il peso e la frenata della nostra auto. Questa immagine ben rappresenta quanto siano importanti le scarpe della nostra vettura, soprattutto in questi ponti che vedranno tanti italiani muoversi lungo lo stivale per raggiungere familiari e località di vacanza.

Quindi prima di mettersi in viaggio la raccomandazione è quella di andare da un gommista per far fare un controllo visivo dello stato dei pneumatici e per il gonfiaggio.
Un’operazione che ,nonostante i Rivenditori Specialisti effettuino gratuitamente, non viene eseguita dagli automobilisti. “Infatti oltre il 52% degli automobilisti circola con gomme sottogonfiate” – dice Fabio Bertolotti, Direttore Assogomma – “un problema di sicurezza in quanto la frenata si allunga e la sterzata è meno precisa, ma anche un danno per l’ambiente e per il portafoglio visto che i consumi di carburante aumentano fino al 15% e le gomme si usurano in maniera disomogenea e quindi vanno sostituite prima”.

Sul tema il Direttore del Servizio Polizia Stradale Giuseppe Bisogno osserva “purtroppo
sono ancora troppi i conducenti che circolano con pneumatici lisci o danneggiati e che
utilizzano pneumatici non omologati. Per contrastare questa tendenza è necessario un
impegno a 360 gradi: prevenzione, controlli, informazione, per promuovere un nuovo
approccio culturale di legalità sulle strade. E’ importante comprendere che non si tratta
solo di evitare la sanzione pecuniaria, in gioco vi è un interesse certamente superiore: la
nostra e l’altrui sicurezza.

Grazie all’iniziativa Vacanze Sicure, ormai giunta alla 14° edizione, continuiamo a richiamare l’attenzione degli utenti sull’importanza di una attenta manutenzione del veicolo, pneumatici in primis, per viaggiare sicuri”.

A partire dal 15 aprile poi gli automobilisti devono generalmente procedere alla
sostituzione dei pneumatici invernali con quelli estivi non solo per rispettare le norme di
legge, ma anche e soprattutto per ottimizzare le prestazioni dei loro pneumatici e della
vettura. Quando fa caldo la gommatura estiva offre vantaggi economici e ambientali, ottimizzando il consumo di carburante e delle gomme stesse.

Va ricordato inoltre che dal 16 maggio e sino al 14 ottobre, non è più consentita la
circolazione con pneumatici M+S con codici di velocità inferiori a quelli riportati in carta di circolazione. E’ un’infrazione che può dar luogo non solo a sanzioni pecuniarie.

Ti potrebbe interessare

Peugeot 508 | SW 2.0 BlueHDi 180cv Allure

Peugeot 308 | THP 270 S&S GTi by PS

Peugeot 2008 | 1.2 PureTech 82 CV Active grigio platinum

Peugeot 108 | Active 5p Cambio automatico ETG5

Peugeot Traveller | BlueHDi 115 S&S Standard Business

Peugeot 208 | BlueHDi 75 Active 5p. Bianco Packsilver